Appunti di desiderio

Ebbra l’attesa si scioglie in fragranze di vaniglia e tè bianco,
occhi impazienti assaggiano le meraviglie dei propri possessi;
osmosi di sensi tremanti.

In perfette aderenze si mescolano ventri concave e voglie convesse,
lente carezze scorrono armonie musicali di corpi flessuosi;
vicinanze ermetiche.

Denti stridenti strappano gli ultimi lembi di stoffa gelosi,
morsi violenti straziano labbra irrorate di purpurea rosa;
dondolii tellurici.

Mani ingorde si scaldano al crepitio dei piccoli seni golosi,
docili piedi si sfiorano complici cercandosi in angoli nuovi;
brandelli di lussuria.

Il brivido di un fiato nel sudore chiede strada lungo la schiena,
bocche ansimanti trattengono pudiche sospiri clandestini;
dissonanze retroattive di ipertrofici tarli.

Rivoli di piacere umidi attraversano i sinuosi sussulti di cosce tornite,
sazia la pelle si posa sfiorandosi ancora;
voluttà sconfitte.

Una lacrima riga di sale i volti d’amanti.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: